Ingredienti: 170g di burro, 130g di zucchero, 15g di miele agli agrumi, scorza grattugiata di ½ limone, 1 bustina di vanillina, 50g di uova, un pizzico di sale, ½ cucchiaino di lievito in polvere(facoltativo), 330g di farina 00, marmellata per la farcitura.

Non so a voi, ma personalmente il primo venticello fresco, le temperature sotto i venti gradi o giù di li, mi fanno pensare già al profumo di biscotti, ciambelloni, confettura di frutti di bosco, the caldo. In poche parole si, sono già proiettata verso fratello inverno a dispetto di coloro che hanno ancora tra i piedi la sabbia dorata e la pelle tirata dalla salsedine. Per molti di voi sarà triste, ma il freddo è il mio habitat ideale e quindi mi preparo realizzando una gustosa crostata con marmellata a “metri” zero, come dicono i miei cari amici che me l’hanno regalata. Marmellata di prugne, raccolte dal giardino di casa, coltivate con acqua e tanto amore … più genuina di così?!

La crostata è tutta questione di frolla, trovata e perfezionata la ricetta giusta sarà tutto in discesa. Io ad esempio ne ho provate tante: quella senza lievito e con il lievito, con i tuorli e con le uova intere, con un po di latte e senza. Alla fine ho trovato e perfezionato la ricetta perfetta dalla quale non mi separerò mai più. Precedentemente vi ho già consigliato un’altra ricetta per realizzare una buona crostata e spero l’abbiate utilizzata, ma sono sicura non potrete fare più a meno di questa.

 

In una ciotola lavorate manualmente il burro morbido con lo zucchero, il miele, la scorza del limone e la vanillina. Quando l’impasto risulterà uniforme aggiungete le uova e il sale e quando si saranno ben amalgamati aggiungete la farina e il lievito(quest’ultimo è facoltativo) setacciandoli. Lavorate così tutti gli ingredienti finchè si sarà formata una palla elastica e omogenea. Avvolgete la pasta con pellicola e mettetela in frigorifero per 10/12 ore. Passato il tempo necessario, uscite un po prima l’impasto cosi da ammorbidirsi a temperatura ambiente. Staccate un pezzo tale da poter formare le classiche strisce e stendete il rimanente impasto, aiutandovi magari con due fogli di carta da forno, uno da mettere sotto e l’altro sopra. Imburrate e infarinate il tegame, adagiate il disco di frolla e farcitelo di marmellata. Tagliate con una rotella dentellata delle strisce e decorate la superficie della crostata.

Infornate a 200° per 20 min. forno statico.

Rimanete nei paraggi però, è importante che di tanto in tanto controlliate il colore della frolla, dovrà essere leggermente dorata.

Appena sfornata, lasciatela raffreddare completamente e non capovolgetela immediatamente per sformarla, altrimenti la marmellata ancora calda colerà fuori dalle strisce.

Il suo sapore avrà l’effetto di una droga, un pezzo tirerà l’altro e in men che non si dica vi accorgerete che dovrete necessariamente prepararne un’altra perché quella appena preparata, oramai, sarà solo un ricordo.

Angela Masciale