Ingredienti: farina 00 180g, zucchero 150, cioccolato fondente 120g, burro 120g, yogurt 120g, uova 2, bustina di lievito 1, caffè ristretto 1 tazzina.

Per guarnire: panna fresca 250g, praline al cioccolato, cacao amaro.

 

Difficilmente uso il caffè nei dolci perché non lo bevo molto anzi, per la precisione ho cominciato a berlo da pochissimo, infatti chi mi ha iniziato a questa bevanda è stato mio marito. Era stanco di vivere la pausa caffè da solo, così ho cominciato a gustare questo prodotto poco alla volta, scoprendo tutto un mondo legato ad esso: il suo sapore, chi lo gradisce forte, lungo, ristretto, leggermente macchiato; ma ciò che più lo caratterizza è la motivazione per cui ci si incontra per un caffè. Può essere per lavoro, per un rendez-vous romantico o semplicemente per chiacchierare con un sincero amico. Davvero la frase:” ci sei per un caffè”, a volte, può cambiarti la giornata.

Proprio per questo aspetto ho cominciato ad apprezzare questa bevanda, l’aspetto umano, l’incontro, i sorrisi sono ingredienti che mescolo volentieri insieme ad una bustina di zucchero.

A questo punto, perché non apprezzarlo anche in un dolce?

Noterete che sentirete la fragranza del caffè quando avrete già ingoiato il boccone, si mescolerà a quella del cioccolato fondente.

Sicuramente il livello di salivazione sarà a livelli altissimi, quindi prima lo preparerete e meglio sarà per le vostre papille gustative.

Cominciate con lo sciogliere a bagnomaria il cioccolato. Intanto in una ciotola setacciate la farina con il lievito e aggiungete poi lo zucchero, mescolateli con cura. Ora unite alle polveri le uova , lo yogurt, il caffè e il burro ammorbidito. Mescolate il tutto con uno sbattitore elettrico, quando cominceranno pian piano ad amalgamarsi tutti gli ingredienti, aggiungete poco alla volta il cioccolato fuso e continuate a mescolare fino a quando il composto risulterà cremoso e dall’aspetto vellutato. Imburrate ed infarinate uno stampo da 18cm, versate l’impasto e infornate a 180° per circa un’ora; in realtà, anche qualche minuto in più, per sicurezza fate la prova stecchino, specialmente nella parte centrale. Togliete il dolce dal forno e solo quando si sarà raffreddato completamente sformatelo e decoratelo. Usando una sacca da pasticcere e utilizzando un beccuccio a punta larga e liscia, realizzate dei ciuffetti di panna, ricoprendo l’intera superficie della torta. Spolverizzate con pochissimo cacao amaro e adagiate delicatamente alcune praline al cioccolato (io ho scelto quelle con all’interno un chicco di caffè) tra i ciuffi di panna.

Questo è un dolce che sicuramente prolungherà la vostra pausa caffè da soli o in compagnia che sia, l’importante è trovare sempre il tempo per quell’incontro che per tutto il giorno vi rimarrà nella testa, così come l’aroma del caffè rimane a lungo sulle labbra.

Angela Masciale