Era settembre del 2017, ed in un meeting organizzato in Valle d’Itria si parlava di Puglia come meta del destination wedding. Soprattutto si evidenziava la necessità di fare rete e crescere come sistema. Sono passati cinque anni da allora, e tanta acqua è passata sotto i ponti. La Puglia è diventata meta ambita per le coppie di tutto il mondo, e soprattutto la filiera del wedding ha compreso l’importanza di fare distretto. Prima forma di collaborazione istituzionalizzata è stata AWPP, l’Associazione Wedding Planner Puglia, che ha fra gli obiettivi la creazione di un codice deontologico condiviso, e il riconoscersi fra associati come colleghi anziché come competitors. AWPP si è poi fatta promotrice di PWPA, Puglia Wedding Production, l’associazione di filiera che rappresenta il comparto matrimoni ed eventi in Puglia, nata con l’idea di tutelare e promuovere l’industria del wedding. Ma il percorso di costruzione della rete non si ferma all’associazionismo. Con una visione prospettica di confronto aperto, AWPP sta organizzando dei tavoli di confronto con i vari fornitori. L’obiettivo è quello di creare un registro delle buone pratiche, una sorta di manifesto condiviso, nel quale vengono definite regole comportamentali e metodologie di lavoro. Dall’incontro fra operatori nascono idee, criticità, necessità specifiche del settore di appartenenza. Perché è importante confrontarsi e crescere nelle relazioni fra fornitori del matrimonio per dare un valore sempre maggiore alla propria professionalità e al servizio che viene offerto. Il primo appuntamento presso Masseria Montalbano è avvenuto con i fioristi il 22 di marzo. Qualche giorno fa il 29 marzo c’è stato l’ incontro dedicato ai fotografi presso Masseria Don Luigi. Dopo la stagione estiva si aggiungeranno nuove tappe e nuove categorie di fornitori da incontrare. Come dicevo all’inizio, sono passati cinque anni dal primo incontro fra operatori del wedding. È sempre più matura la consapevolezza del valore del confronto. Cresce anche il senso di appartenenza, il sentirsi parte di un movimento che è davvero un motore importante per il turismo e per l’economia della nostra terra. Ma è necessario non sedersi sugli allori ed essere sempre orientati alla crescita professionale. Sia individuale che del sistema. Perché il confronto rende tutti più ricchi e perché insieme si vince.

Vitantonio Marzano

La gallery sottostante, relativa all’incontro fra wedding planners e fioristi è una gentile concessione del fotografo Michele Ladisa

La gallery sottostante, relativa all’incontro fra wedding planners e fotografi è una gentile concessione del fotografo Stefano Di Niso