Il mondo del wedding è fatto di delicati equilibri, e sta a noi professionisti della moda interpretare il desiderio della sposa, creando splendide sinergie tra i gusti personali, l’abito e l’acconciatura, senza tralasciare, ovviamente, il tema del matrimonio.

La continua formazione e la ricerca fanno sì che possiamo sempre proporre alla sposa la sua migliore immagine, al passo con le tendenze del momento, personalizzando la proposta alla sua fisicità e al suo modo di essere.

Il 2019 è sicuramente ricco di spunti.

La sposa che ha in mente uno stile molto cool sceglierà l’intreccio. La versione basic, oppure le versioni più messy, fino ad arrivare alla treccia “wild”, contribuiscono a dare valore al look, qualunque sia lo stile prescelto (moderno o romantico o boho chic). Può essere decorata con punti luce o minuscoli fiori, oppure si può scegliere di pettinarla morbida e “scioglierla” per avere un aspetto più vissuto ed autentico.

Del resto uno dei trend di quest’anno sembra essere proprio la naturalezza, la spontaneità, una sorta di disordine organizzato. La parola d’ordine è disinvoltura. Come se ci si fosse appena svegliati e non come se aveste trascorso ore ed ore nelle mani del vostro hair stylist di fiducia.

Un’altra opzione può essere quella di raccogliere i capelli sempre in maniera morbida ed impreziosirli con una coroncina o con una tiara. Sempre stando attente a non esagerare, che a passare da Meghan ad Elisabetta ci vuole poco.

Molto in linea con l’idea della disinvoltura è la coda, in puro Ariana Grande style. Con il risultato di un effetto semplice ma sofisticato e comunque di grande eleganza. La lunghezza può variare ed in caso di necessità vengono in nostro aiuto extensions e posticci. L’effetto è in ogni caso notevole. Dalla coda allo chignon il passo è breve, con il risultato di elevare qualsiasi stile, conferendo eleganza e carattere a chi lo sceglie, magari decorandolo con luminosi cristalli o altri minuscoli accessori. Anche lo chignon si fa preferire non tirato, ma sempre morbido, “rilassato”. Che sia alto o basso (effetto Meghan per intenderci), che sia collocato al lato o che diventi il punto al quale fissare il tulle che coprirà le spalle, l’effetto sarà sempre e comunque inguaribilmente romantico.

Per la serie a volte tornano, ci saranno sposine che non esiteranno a scegliere la frangia per sentirsi davvero smart and sexy. La frangia a pieno volume sarà consigliata per i tagli più corti, quella laterale per i tagli di media lunghezza.

Infine lungo, morbido e minimal: ciocche perfette che scorrono levigate, morbide, con onde fluenti e sapientemente posizionate. Un look senza tempo ma terribilmente trendy quest’anno.

“L’acconciatura è l’elemento definitivo per capire se una donna conosce se stessa”, diceva Hubert De Givenchy.

Per questo nel nostro atelier, lavoriamo partendo dai tratti del viso, dalla tipologia di abito e dal velo, per creare un look che risponda in pieno alle aspettative di ogni sposa, ai suoi desideri ed al suo senso dello stile.

Un approccio che ci porta ad essere sempre in grado di garantire alla sposa la sua migliore immagine.

Angelo Vendola