Tendenze di stile in casa

Come avviene da sempre sulle passerelle dell’alta moda, anche nell’arredamento gli stili si ripetono ciclicamente. Così nel 2018 la casa ritornerà a guardare al passato con l’affermarsi di uno stile retrò e di arredi vintage, per creare ambientazioni ricercate, raffinate, chic e indubbiamente intellettuali con una propensione agli spazi conviviali e quindi volti a ricevere.

Si dovrà dunque ritornare in soffitta a rispolverare i vecchi mobili della nonna, o iniziare a frequentare assiduamente i mercatini dell’usato ed i negozi di modernariato. In particolare l’arredo degli anni 50 e 60 è tornato in voga, permettendo di inserire nei nostri ambienti un pizzico di atmosfera del passato, tra le più affascinanti e iconiche per quanto riguarda il campo dell’interior design.

Il 2018 segna il trionfo dei metalli che, in armonia con il retrò ed il vintage, riescono a donare carattere e personalità ad ogni ambiente. Tra i metalli più apprezzati ci sono l’ottone ed il rame, forse difficili da abbinare, ma capaci di creare atmosfere eleganti, raffinate e perfettamente votate alle epoche passate. Possono inserirsi, quindi, ricercati complementi, lampade e lampadari, specchi, arredi con modanature metallizzate oppure per i più spregiudicati si può osare conil rivestimento di intere pareti.

La decorazione all’interno della casa ha visto un impetuoso ritorno delle più elementari forme geometriche declinate su tessuti, come pattern per le carte da parati o nel rivestimento di piccoli arredi e lampade. Lo stile industrial già in voga negli anni passati, nel 2018 si trasforma e si alleggerisce diventando più minimale e chic. Si abbandona il cemento ed il ferro e si utilizza di più il legno grezzo, il metallo nero e l’acciaio matt.

Tra i materiali più utilizzati possiamo ammirare il ritorno degli imbottiti in velluto e quindi divani, sedie e poltrone si rivestono di atmosfere nostalgiche, con sfumature cromatiche eccentriche tra le quali spiccano i rossi, i blu intensi ed il verde smeraldo. Si osa con i colori, ma anche con le forme per goderne del suo lussuoso fascino.

A proposito di colori, i mobili rossi sono dei veri e propri colpi di scena su sfondi neutri, riferimenti pop inseriti in ambienti minimalisti, ma anche dettagli barocchi per abitazioni d’epoca. Una tendenza audace per chi ama un design divertente che stravolge la monocromia di uno spazio, declinato su arredi, imbottiti, sedie, finiture, pareti e piccoli accessori

Da qualche anno ormai tornato in voga tra gli esperti del settore, il marmo si conferma in maniera assoluta tra i materiali di tendenza per l’arredamento. Perfetto per definire atmosfere retrò, nelle sue sfumature opache, senza rinunciare a lusso ed eleganza.

Tra le tendenze più apprezzate c’è il ritorno alle cementine, le vecchie piastrelle in cemento decorate ispirate all’Art Decò, perfette per creare ambienti dinamici e sorprendenti che vanno ad abbracciare in pieno la filosofia vintage.

Anche il bagno cambia veste e abbandona le sue linee rigide e geometriche con arredi ipermoderni per lasciare il posto a mobili vintage, semplici ma con carattere, sofisticati senza mai tralasciare il comfort.

La carta da parati entra nei bagni e nelle cucine sostituendosi alla ceramica ed al gres. Progettata ad hoc e su misura, diventa impermeabile, traspirante e resistente all’inevitabile umidità, andando a decorare di solito una singola parete abbinata a un fondo neutro in resina o in ceramica.

Le decorazioni floreali oversize come tappezzeria o carta da parati trasformano la casa in un vero giardino indoor. Infine, a proposito di giardini, si riconferma anche per quest’anno il ritorno alla natura e quindi l’utilizzo di piante di tutte le specie per donare colore e luce agli spazi interni creando un’allegra e rilassante atmosfera in casa.

Arch Francesco Clori

www.studioarchilab.net