La tovaglia, che stile!

Va bene l’allestimento con piante e fiori in stile country chic, ok per le posate di design, idem per la forma del tavolo funzionale a favorire la conversazione, ma quando si parla di eventi importanti come il matrimonio non si può prescindere dalla tovaglia.

Sin dall’antichità rappresenta un segno di decoro, distinzione ed eleganza per la tavola apparecchiata.

Le origini della tovaglia, sono antichissime e di profondo valore spirituale. Originariamente infatti, durante i riti religiosi, ci si serviva di un lungo telo di lino per rivestire le aree sacrificali. La stessa liturgia cattolica, a partire dal nono secolo, prevedeva l’obbligo di rivestire l’altare con tre tovaglie in purissimo lino bianco, unico tessuto ad essere considerato degno di imbandire la sacra mensa.

Fu Tito Flavio Domiziano, nell’anno 85 d.C. a vietare di mangiare direttamente su tavole nude e pulite a malapena con uno straccetto fra una portata e l’altra.

Secondo l’imperatore romano, sedersi a mensa aveva il valore della partecipazione ad una cerimonia nobile per cui diventava necessario che la tavola fosse apparecchiata con tessuti ricercati e preziosi. Così da quel momento divenne fondamentale per i nobili, procurarsi damascati di seta, tele di bisso e porpora, e panni di lino (ovviamente impreziosite da ricami e guarnizioni d’oro) da esibire nelle occasioni importanti.

Con il passare del tempo il ricamo in oro è stato sostituito da merletti e trine realizzate a mano, fino alla rivoluzione della macchina per filare, nel 1812, che consentiva la realizzazione delle cosiddette tele di Fiandra che divennero il tessuto preferito per le mense dei nobili di quel tempo.

Da quel momento la realizzazione di tovaglie diventò un’arte ed un segno di distinzione tramandato fino a noi.  Infatti è ancora diffusa, la pratica di esibire, in occasione delle feste di fidanzamento, le tovaglie dei corredi. Naturalmente le più preziose, in lino di fiandra e ricamate con devozione e pazienza dalle nostre nonne.

Le tovaglie di lino damascato sono tutt’oggi simbolo di raffinatezza ed eleganza, indispensabili per imbandire ed impreziosire la tavola nelle occasioni più importanti.

Per questo quando scegliete la location per il vostro evento, considerate che anche la tavola deve indossare il vestito della festa degno del momento che si va a celebrare.

Del resto il valore della tovaglia è risaputo anche da parte delle aziende che si occupano di catering o ristorazione che hanno ben chiara l’importanza di offrire alla propria clientela una tavola imbandita all’insegna del buon gusto e dello stile.

Per questo sempre più locations si affidano a Spizzico Home, azienda che opera in tutta Europa con esperienza nel settore tramandata da padre in figlio da oltre 40 anni.

Spizzico home è specializzata nella fornitura di tovagliati personalizzabili per Sale Ricevimenti ed Hotels, nella realizzazione di coprisedia per eventi con tessuti tecnici, nella produzione di tessuti con disegni personalizzabili, biancheria, coordinati per letti, tendaggi, e tessuti per arredamento.

Il tutto corredato da un servizio di consulenza professionale sempre attento e pronto a proporre i migliori tessuti e le soluzioni più pregiate, per arredare con stile, e per dare il giusto tocco di raffinatezza ed esclusività.

www.spizzicohome.com

i.p.