“Il cerchio sicuro dell’amore è luogo di ristoro e di passione, meta segreta senza nome che unisce due punti, e la distanza dell’amore in lontananza. Il cerchio dei due punti è un gran segreto: due amanti lo percorrono all’indietro, anche in senso opposto per scoprire di trovarsi all’infinito e all’imbrunire. Questo è il cerchio dell’amore, luogo di una coppia stesa al sole unita da un pi greco temporale”. Questi versi di Giuseppe Bonanno riecheggiano nell’aria, mentre scorro le immagini del matrimonio di Annalisa e Hysen. Un matrimonio carico di suggestioni e di poesia, che è partito da alcuni punti fermi stabiliti dalla sposa: “desidero un matrimonio boho chic, sogno di sposarmi davanti al mare, e voglio che a celebrare le mie nozze ci sia un sacerdote”. Ad interpretare questi desideri ed a tradurli in un sogno reale è stata chiamata Francesca Lafratta, la wedding planner di WeddingApulia.

In un lasso di tempo brevissimo, meno di un mese e mezzo, è stata individuata la location in riva al mare, Le Palme Beach Club, vicino Monopoli. La scelta successiva, l’abito di Berta, informale, leggero, e romanticissimo rifletteva totalmente lo stile voluto da Annalisa. La raffinatissima mise en place di ispirazione boho vintage è il risultato della collaborazione quasi simbiotica di Francesca Lafratta con il flower designer Michele Zaurino. Così la preziosa associazione di oro e cristalli trasparenti, realizzata dalla wedding planner, è stata sdrammatizzata e resa ancor più suggestiva, dalla scelta del floral artist di inserire sui piatti, delle foglie giganti di filodendro monstera deliciosa. Questa pianta in alcune parti del mondo è considerata divina e viene utilizzata come ventaglio per tenere lontani gli spiriti maligni durante le cerimonie religiose. Non a caso abbiamo cominciato il racconto citando il cerchio, simbolo di eternità, di perfezione, di completezza. Michele Zaurino, l’artista dei fiori de l’Olmocolmo, ha interpretato questa simbologia, creando dei cerchi floreali di bellezza assoluta: un tripudio di fiori bianchi e rosa pallido rendevano speciali e spettacolare le strutture in metallo rosato. Il cerchio ha dominato la scena ed ha segnato “circolarmente” lo svolgersi dell’intera cerimonia: cominciata con la celebrazione avvenuta mentre il sole tramontava all’orizzonte, e terminata con il taglio della torta illuminato dai fuochi d’artificio alle spalle di Annalisa e Hysen. “I miei occhi non hanno mai visto niente di più suggestivo”. Parola di sposa.

Come non essere d’accordo con lei?

Antoniomarzano

Credits: Flower Designer: L’Olmocolmo / Wedding Planner: Francesca Lafratta / Photographer: Cromatica Studio