Amore in vigna

“Ma fra il vino e l’amor, non saprei quali sian ragion di scelta: a mio parere, per non far torto a cose in pregio eguali, direi che meglio sia scegliere l’una e l’altra, che non sceglierne nessuna”.

Forse è una suggestione derivante dal pensiero di Lord Byron, più semplicemente potrebbe essere una tendenza legata al successo del country chic come elemento ispiratore delle proprie nozze e come valida alternativa al matrimonio fra gli ulivi.

Sicuramente è affascinante l’idea di sposarsi circondati dalle scenografie disegnate dai filari d’uva che fanno da sfondo a lunghe tavolate e che diventano cornice ideale per shooting fotografici.

Il matrimonio in vigna è il sentore di vino, il legno delle botti che ricorda la chiglia di una nave o la pancia di una mamma già orgogliosa del bimbo che porta in grembo.

È la campagna in tutto il suo splendore genuino, i colori e le geometrie del vigneto, la degustazione di prodotti tipici locali.

È gioia, allegria, vino rosso, amicizia, voglia di stare insieme.

Le botti appunto diventano tavoli d’appoggio o comode sedute, i fiori freschi donano colore e contrasto alle sfumature più terrose del vigneto.

Le bottiglie di vino con etichetta personalizzata diventano una graditissima bomboniera a memoria di una giornata all’insegna del vivere bene.

E poi c’è il posto in cui tutto questo si realizza, una villa settecentesca che da lontano sembra un maniero: Villa Jamele, il luogo delle meraviglie.

Restaurato e scelto da Peppe Zullo per accogliere i suoi ospiti offrendo loro tutto il sole e la bellezza della Puglia.

Proprio il cuoco contadino, ambasciatore emerito della nostra regione come cerimoniere dei sapori autentici, ha voluto fortemente questa favolosa tenuta che al suo interno custodisce sensazioni, suggestioni ed emozioni: un sentiero tra i prati, una casa di vetro, l’orto dei sapori ritrovati e il cammino che conduce al bosco della tenuta.

E’ un luogo magico, che ristora l’anima. E non è tutto.

L’anima nascosta di Villa Jamele, è una cantina dal cuore di legno, che custodisce e protegge vini selezionati tra i migliori d’Italia e del mondo. Un luogo pensato per accogliere, emozionare ed ospitare eventi e ricevimenti assolutamente esclusivi, in cui gli sposi ed i loro invitati possono gustare l’accoglienza autentica di uno spazio nato per essere allo stesso tempo conviviale e raffinato.

Un posto dove poter gioire e gustare il cibo a km 0, i sapori straordinari ed i colori unici che questo magico angolo di terra e Peppe Zullo sanno regalarci.

Dalla terra al cuore passando attraverso il gusto per la vita.

Antonio marzano

Le immagini della gallery sono state scattate dal fotografo Mariano Russo