Il matrimonio di Mariagiovanna e Gaetano.

Secondo Ovidio, il corallo rosso nacque dal sangue di Medusa, che al contatto con la schiuma creata dalle onde, pietrificò alcune alghe colorandole di rosso. Nel tempo e nelle credenze popolari il corallo è diventato una sorta di amuleto che protegge dalla negatività, scaccia la paura, la depressione ed il panico. Conferisce ragione, prudenza, coraggio e saggezza. É soprattutto simbolo di amore ed armonia. Massimo Dascanio ha utilizzato il corallo come filo conduttore del matrimonio di Mariagiovanna e Gaetano. Il rosso corallo è un colore molto fresco, allegro e femminile. Un tema legato al mare ma rivisitato in chiave moderna grazie all’utilizzo di forme squadrate. Stemperato nella sua esuberanza grazie all’abbinamento ad alcuni materiali naturali come il lino ed i canaponi e a nuances molto delicate nei colori bianco e tortora. Dalle immagini si possono desumere dettagli e suggestioni: le composizioni floreali di rose Iguana, fiore di ineguagliabile bellezza di colore rosso corallo, caratterizzato da sfumature sui petali interni. Per bilanciare meglio gli allestimenti è stato abbinato a dei bianchissimi lisianthus. Tovaglie in lino bianco. Tovaglioli personalizzati e ricamati con il nome diciascun commensale, avvolti da un nastro di lino color tortora tenuto da una stella marina color corallo. Lanterne in legno marino dall’effetto un po’ vintage. Forme squadrate per la torta e per i sottopiatti a specchio. Il sistema d’illuminazione è stato virato sul color ambra per creare un’atmosfera più calda e soffusa. Partecipazioni su carta, effetto lino, caratterizzate da un lettering lineare oltre che dalle stesse cromie del corallo. La location, una ex chiesa costruita in riva al mare risalente al XII secolo.

ph markem