La collezione Couture Sposa 2019/20 di Via della Spiga Milano è l’occasione per intraprendere un viaggio alla ricerca della definizione più appropriata del concetto di bellezza, di quello che Aristotele e Platone (“Il bello è lo splendore del vero”) identificavano con il VERO. La parola bellezza nel tempo ha assunto il significato di piacevolezza estatica, benessere e suggestione positiva. Un’emozione che non è accostabile solo al mondo femminile, ma ad ogni ambito: dalla natura all’anima, dall’arte al design. Un cielo stellato, un campo di papaveri, un’installazione artistica, il sorriso di un passante.

Sicuramente c’è bellezza e grazia nel percorso realizzato da Via Della Spiga Milano, attraverso la creazione di abiti da sposa pensati e realizzati per essere portatori sani di gioia e felicità in un giorno così speciale come quello delle proprie nozze. “La bellezza è una promessa di felicità”, ha detto Stendhal.

La bellezza diventa estasi quando diventa anche utile e solidale. Per questo la presentazione della nuova collezione Couture Sposa di Via della Spiga Milano è avvenuta in occasione della serata benefica promossa dal patron della maison, Francesco de Gennaro, in collaborazione con la Fondazione Musicale Vincenzo Maria Valente. Un evento davvero speciale finalizzato esclusivamente alla raccolta fondi per l’Associazione Unipancreas in una location d’eccezione quale è Villa De  Grecis a Bari, alla presenza del professor Giovanni Butturini di Verona, presidente di Unipancreas, e di tutti coloro che hanno voluto dare un segnale tangibile di partecipazione e solidarietà. La collezione Couture Sposa 2020, come dicevamo prima, è il frutto di contaminazioni culturali e di ispirazioni contrapposte che hanno portato i creativi di Via Della Spiga ad ideare e creare abiti da sposa come se fossero opere pittoriche. Così, negli abiti di Via Della Spiga, ritroviamo la metafisica dipinta da De Chirico ed il Rinascimento di Piero della Francesca. Sontuosi drappi, raffinate sete ed altri tessuti preziosi si combinano con moderni tagli e suggestive interpretazioni del concetto di armonia ed equilibrio che sembrano provenire da mondi lontani. Così come l’aspirazione ad un futuro fatto di essenzialità, di modernità e di visioni prospettiche si fonde con la tradizione delle scelte sartoriali di tessuti e ricami eseguiti manualmente con tecniche tramandate da generazioni di artigiani.

L’abito firmato Via Della Spiga Milano è un’emozione vestita di bellezza, silenziosa, disarmante e pacificatrice. Speciale ed iconico, pensato per una sposa idealista e sicura di sé, pragmatica e sognatrice allo stesso tempo. Sua è la vita, suo l’incanto e la meraviglia, come suo è il futuro.

Perché “il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni” (Eleanor Anna Roosevelt)

Antonio Marzano