Questo non vuole essere un articolo tutorial per la scelta dell’abito migliore. Anzi vi dirò di più. Diffidate di chi pretende di dare consigli magari partendo dall’aspetto fisico o dalla conformazione anatomica della sposa. Non serve sapere a quale forma geometrica o a quale frutto voi siate somiglianti.

Serve guardarvi dentro. Capire chi siete, non chi vorreste essere. E non potrete mai capirlo guardando le migliaia di immagini di spose sorridenti che popolano il web, o seguendo il consiglio della influencer di turno.

Voi valete più di qualsiasi stereotipo social. Per la stessa ragione evitate di comprare abiti che siano copiaincolla di altri. Premiate il genio, la qualità, la creatività, la ricerca, l’eccellenza. Non basate la vostra scelta solo sulle immagini, toccate gli abiti, sfiorate il tessuto, innamoratevi delle rifiniture. È il vostro matrimonio e quell’abito deve essere la vostra espressione più bella.

Io non so dirvi quale sia l’abito giusto per voi, ma so dove potete trovarlo. Non sono in grado di consigliarvi nella scelta, ma conosco una persona che dal 1980 veste le spose più belle di Puglia e dintorni. Quarant’anni al servizio dello stile e dell’eleganza. Dal 1980 Mino Minafra con curiosità, passione e competenza, ricerca esclusività collaborando con brands di altissimo prestigio come Peter Langner, Tosca o Andrea Sedici. Lui ci aggiunge la sua voglia di sorprendere, la sensibilità, l’intuito e la capacità di leggere sogni e desideri delle spose. Parte dai sogni e trasforma i dettagli in pura armonia. Ogni sposa di Mino Minafra è elegantissima, raffinata e bellissima. Perché ogni sposa è libera di essere sé stessa e di indossare l’abito dei sogni.