Il legno è protagonista indiscusso nell’arredamento, e da qualche tempo anche nella moda, tra accessori e oggetti di design. La sua autenticità e il suo calore sono perfetti, sia per un tavolo che per un paio di occhiali. Il materiale che ha la storia più lunga nell’affascinante universo del design, ha preso qualsiasi forma, adattandosi alla continua evoluzione dell’architettura, tra funzionalità e gusto. Il suo fascino e la sua bellezza prendono vita tra le venature del rovere, del ciliegio, del noce, fino ad arrivare all’ontano antico.

E’ sopravvissuto all’ondata di successo dei materiali di nuova generazione che hanno rivoluzionato il modo di concepire l’architettura d’interni e, continua a far parlare di sé.

Infatti, in questo periodo, la vera tendenza nel settore arredamento è rappresentata dai mobili in legno naturale, con venature visibili e tonalità calde ed avvolgenti. La presenza di superfici grezze e rustiche rendono l’ambiente accogliente e ricco di fascino.

Le aziende, che vi proponiamo e che hanno fatto del legno il proprio mood sono: Lago, Nature Design, Marchetti Maison, Arte Brotto.

Lago Arredamenti da qualche anno ha iniziato una proficua partnership con Listone Giordano. Un esempio, che celebra l’incontro tra la naturalezza della materia legno e la genialità del design contemporaneo. Tale collaborazione, fonde la cultura centenaria della lavorazione del legno, ridefinita dall’attualità della ricerca formale ed espressiva dei mobili Lago.

Arte Brotto, linea Leonardo realizza i suoi mobili in legno massello, noce canaletto e rovere da foreste europee certificate. Viene utilizzato un incastro speciale e unico che permette di fondere i vari elementi tra di loro, riducendo al minimo l’utilizzo di viti e colle. Per la finitura vengono usati solo oli naturali vegetali e non si ricorre a nessun derivato del petrolio o altra sostanza nociva.

I mobili Nature Design sono fatti con pezzi unici ed irripetibili. Ogni legno ha una storia lontana che affonda le radici nel tempo. Si porta addosso in superficie le imperfezioni della sua natura ed ha un’eta minima che varia tra i 100 e 150 anni. Perlopiù deriva dall’architettura rurale del luogo.

Per la Maison Marchetti tutti i legni sono selezionati accuratamente e scelti secondo alti criteri di qualità. Le cataste di legno vengono sapientemente posizionate in modo che il sole ed il vento le attraversino e le asciughino naturalmente. Questo procedimento si chiama stagionatura naturale.

Non c’è da meravigliarsi se tanti anni di storia del design ci riportano sempre e comunque al legno. Il legno è materia viva e naturale, quindi in continua evoluzione.

Ilaria Costanzelli