Nozze di Primavera

La primavera è il sorriso di un bambino: contagioso, riscalda il cuore, mette voglia di vivere, correre e saltare di gioia.

È stagione dell’amore, ti prende e ti porta lontano. In primavera, si elaborano progetti ed i sogni sembrano a portata di mano. Ci si innamora e ci si sposa. La primavera 2017 poi è particolarmente caratterizzata dall’allegria di colori accesi e vistosi abbinati a volte in maniera azzardata.

Magari bilanciati da tante sfumature di bianco. Osiamo tranquillamente con l’arancio il fucsia o il rosa pesca. O seguiamo il suggerimento greenery di Pantone.

Chi si sposa ha l’imbarazzo della scelta: fiori, allestimenti, partecipazioni: tutto colorato, per allontanare quanto più possibile la cupezza ed il freddo dell’inverno.

Primo segno del cambiamento è la scelta del ricevimento all’aperto: il parco di una villa, il prato della masseria o gli ulivi delle nostre terre sono un’ottima soluzione, per stare all’aperto, rilassati e positivi. La stessa cerimonia potrebbe svolgersi in esterna, magari sotto un grande arco di fiori o ai piedi di un maestoso ed iconico albero. Niente banchetti infiniti ma cibi semplici impiattati però in modo elegante. Tipicità e prodotti della nostra terra serviti con sobrietà ed informalità.

L’informalità non comporta ovviamente la rinuncia allo stile ed alla cura del dettaglio che vengono però declinati sulle espressioni tipiche di questa stagione: fiori freschi (c’è l’imbarazzo della scelta: azalee, camelie, lillà, margherite, peonie, tulipani, ortensie, orchidee, primule), piante aromatiche, balle di fieno, tutte soluzioni ideali per la realizzazione di allestimenti speciali e decorazioni a tema, dalle fioriere sospese ai vasi di fiori colorati come centro tavola. Anche il bouquet sarà oversize e coloratissimo.

La sposa potrà adeguarsi ai colori ed alle sensazioni delle primavera. Il trucco sarà semplice e delicato. Nuances che vanno dal cipria al nude, evidenziando l’effetto “naturale” per il viso, mentre le labbra potranno essere anche colorate con toni intensi e vivaci purché in linea con l’abito, l’acconciatura e soprattutto la personalità della sposa.

A proposito di abiti, la stagione suggerisce la semplicità, per cui ben vengano chiffon, seta e georgette declinate su linee morbide ed armoniose. Il modello corto sopra il ginocchio è la soluzione ideale per chi se la sente.

Persino lo sposo potrebbe abbandonare il rigoroso dress code scuro e scegliere sfumature e tessuti più leggeri, ma non troppo. Anche se poi,  l’outfit dello sposo lo nota solo sua madre!

Le coppie più coraggiose potrebbero anche rinunciare all’auto come mezzo di trasporto e puntare, se le distanze lo consentono sulla bici, magari scegliendo un simbolico tandem. Altrettanto suggestiva può essere la moto, ideali una lambretta o una vespa vintage.

Ultimo trend è l’immancabile wedding cake. Per non discostarci troppo dall’informalità del tema primavera opteremo per le Naked Cakes, torte prive della copertura in pasta di zucchero o panna, realizzate con più strati di pan di Spagna farcito decorate con fiori freschi e frutta, chiosa perfetta per il nostro glam spring wedding.

“È primavera e mi prende un bisogno di leggerezza

e di pesanti passioni e un sentimento indefinibile,

al tramonto dalla finestra guardo il mondo

e mi viene voglia di tuffarmi lì dentro

e mi viene voglia di non lasciarlo mai”.

(Luca Carboni / Primavera).

antonio marzano

Facebooktwitter