Sarà che dopo un inverno lunghissimo, ho solo voglia di mare e di sole, ma questa volta se penso agli abiti da sposa mi vengono in mente solo modelli corti, anzi cortissimi.

E surfando qua e là ne ho trovati di ogni tipo: da quelli in pizzo a quelli più modaioli, dagli abiti in tessuti più importanti ed eleganti ai minidress dal taglio perfetto, fino ad arrivare ai modelli con strascico staccabile.

Io ho scelto i dodici che mi sono piaciuti di più, a voi non resta che scegliere quello più adatto.

01 La sposa romatica opterà per l’abito di Watters Adelia Dress. Un mini abito che contiene una summa del romanticismo: dal pizzo importante alle maniche a sbuffo passando per lo scollo alto.

02 Mini abito Elyse in faille senza spalline con taglio modernissimo e minimal per la sposa contemporanea di Alex Perry.

03 Iconico l’abito Shannon di Cult Gaia, interamente rivestito in piume e riciclabilissimo per qualsiasi party successivo alla vostra festa.

04 È pensato per la sophisticated lady il mini abito in crepe bordato di piume di Hushain Zhang con girocollo, maniche ¾ ed orlo allungato.

05 Semplicità concretezza e avvolgenza nell’abito Riviera di Reformation caratterizzato dal fiocco oversize nella parte posteriore.

06 Perfetto per un rito civile celebrato in un luogo istituzionale l’abito blazer attillato di Kiki de Montparnasse.

07 L’abito Huntington è realizzato con balze a più livelli e nuvole di organza plissetata, per la sposa young.

08 Questo abito in seta pixie di Watters è caratterizzato da una gonna a ruota abbinata ad uno scollo importante per la sposa eccentrica.

09 Il mio preferito, l’abito di Sachin & Babi Archie con lo strascico staccabile per avere più facilità di movimento nell’afterparty.

10 A proposito di after-party: Retrofête propone il mini abito interamente ricoperto di pailettes con silhouette disinvolta e scollatura elegante.

11 Equilibrio perfetto fra le maniche esagerate, la profonda scollatura e la silhouette minuta per il mini dress in seta meringa di Watters.

12 Semplicissimo il mini Alexa in tweed di Sau Lee. La parola d’ordine è sobrietà, minimalismo estremo con la nota del tweed come da ispirazione Chanel.

annasolefrugis