Diciamoci la verità, il viaggio di nozze è la parte più bella del matrimonio. OK l’abito, le foto e la festa, ma vuoi mettere, lasciarsi tutto alle spalle e partire senza pensieri?

Dimenticarsi il lavoro, gli obblighi quotidiani, la routine? Il bello del viaggio di nozze è che comincia molto prima di partire, quando inizi a sfogliare brochure e ad immginarti a mollo nel mare cristallino di un atollo caraibico o con lo sguardo che ammira dal basso verso l’alto la silhoette di un grattacielo newyorkese.

Il consiglio è di volare alto, di non badare a spese (nel limite del possibile) e di spingervi lì dove non avreste mai pensato di arrivare.

In un posto che sia totalmente diverso da quello in cui vivete e di cui resti un ricordo memorabile ed indelebile.

Cominciamo da lontano, dall’Australia, un viaggio che mette insieme mille esperienze considerando che è la più grande isola al mondo. Così grande da essere attraversata da ben 3 fusi orari diversi. È dall’altra parte del globo rispetto a noi, con stagioni climatiche opposte alle nostre, in pratica quando qui è estate, là è inverno, e viceversa. La dimensione comporta anche situazioni climatiche molto diverse da un estremo all’altro del continente. Aspetto neanche troppo secondario quando si tratterà di preparare i bagagli. Si viaggia con i voli interni che consentono di spostarsi agevolmente fra le diverse mete turistiche. Sconsigliata l’auto, non solo per le distanze ma anche per la guida a sinistra. Oltretutto alla patente va allegato un permesso internazionale di guida. Per l’ingresso è necessario un visto di ingresso o di un’autorizzazione di viaggio elettronica (ETA). Ma una volta dentro c’è solo l’imbarazzo della scelta. Il tempo minimo necessario per visitarla è di almeno due / tre settimane organizzandovi in base alle vostre esigenze, alla vostra disponibilità e alle vostre preferenze. C’è davvero tanto da vedere, noi proviamo a suggerirvi delle mete. Kangaroo Island, paesaggi incredibili e scogliere a strapiombo sul mare. Una sorta dizoo senza barriere popolato da canguri, koala e perfino leoni marini in totale libertà. Un ottimo modo per cominciare il tuo viaggio in Australia!

Melbourne è la più europea delle città australiane molto viva e piena di eventi culturali e sportivi. Great Ocean Road è una delle strade più spettacolari al mondo, la Great Ocean Road, a picco sull’oceano, si snoda lungo la scogliera attraversando villaggi tipici come Lorne e Apollo Bay, per arrivare alla vista mozzafiato dei 12 apostoli. Ci si sposta nel deserto rosso australiano, nella terra degli aborigeni, per non mancare all’appuntamento con Uluru, il monolite sacro che al tramonto si disvela in tutta la sua maestosità e potenza visiva. La cultura aborigena con i suoi 40.000 anni di storia e tradizioni è una delle più antiche al mondo. Escursione nella rigogliosa foresta pluviale Daintree Forest, patrimonio dell’umanità; fra passeggiate panoramiche e immense spiagge. Snorkeling nella grande barriera corallina Cairns, fra coralli e pesci tropicali, di ogni colore. Possiamo solo dire che è considerata da molti l’ottava meraviglia del mondo.

Un viaggio in Australia non sarebbe tale senza aver visto le Blue Mountains. Blue perché quello è il colore del riflesso di luce che nasce dalla combinazione delle microscopiche goccioline di olio essenziale di Eucalipto, unite alle particelle di polvere e vapore acqueo.

Provare per credere.

Ultima tappa Sydney. Autentica icona è la Sydney Opera House, la spettacolare costruzione affacciata su una delle baie più famose al mondo. Non ci si può perdere Bondi Beach, una spiaggia che è anche uno stile di vita per tutti i surfers che l’hanno resa famosa nel mondo. Un giro fra i grattacieli a due passi dai caratteristici edifici coloniali ed è ora di ripartire.

Buon Viaggio.

antoniomarzano